Fever

Rivolte in Ossezia e in Inguscezia dopo un mese d’isolamento

Scritto da un compagno in Russia.

Oggi (il 20 aprile) c’è stata una rivolta nella Repubblica dell’Ossezia Settentrionale, un territorio della Federazione Russa abitato da un popolo chiamato Osseti, principalmente cristiani che parlano una lingua simile al Farsi. Le autorità Ossete rimangono in silenzio sul numero reale di casi di Coronavirus, e hanno male organizzato il processo di ricovero e trattamento. Come risultato, una massa di persone è accorsa al centro di Vladikavkaz (capitale dell’Ossezia), chiedendo al governo di risolvere la situazione.

Come previsto, il mese di “auto-isolamento” che ha lasciato migliaia se non milioni di persone, senza mezzi di sostentamento, ha provocato un malcontento di massa. Il 20 Aprile si è rivelato come momento di svolta. I residenti di Vladikavkaz si sono riuniti in presidio, e alcuni poliziotti si sono rifiutati di disperdere i manifestanti, che hanno iniziato a tirare sassate alle guardie rimanenti. Tuttavia, la polizia di Vladikavkaz ha rintracciato le macchine dei manifestanti e ha organizzato fermi per le strade.

In Inguscezia, un’altra repubblica del caucaso settentrionale, la popolazione si è rifiutata di rispettare la quarantena per via del fatto che è rimasta senza soldi. La gente si muove liberamente in città, lavora, compra il cibo in mercato, e organizza matrimoni. Questo ha portato a un incremento di malattie, e ogni giorno in Inguscezia vengono ricoverate dozzine di persone diagnosticate di polmonite. Il problema è che la gente non ha scelta, devono lavorare per poter sopravvivere.

Intanto, in altre città le proteste sono accadute in rete. A Rostov sul Don, un presidio auto-isolato fu tenuto su Yandex Maps. La gente chiede lo stato di emergenza (in questo caso il governo sarebbe obbligato di pagare coloro che hanno perso il lavoro e la loro attività), pagare un reddito, e di portare giù la dittatura. Gli utenti individuali a Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, Krasnojarsk e altre città si sono uniti al presidio.

Народ перемещается в сторону пл. Штыба

Publicerat av Сос Плиев Måndag 20 april 2020

Ого как в Осетии

Publicerat av Alexey Shichkov Måndag 20 april 2020

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *