Fever

Confindustria assassini

Questo volantino è stato distribuito nei supermercati e altri luoghi pubblici di vari territori italiani, da diverse realtà militanti.

Chi pagherà tutto questo?

Gli industriali hanno detto che non possono permettersi di fermare fabbriche e magazzini. Mentre, evidentemente, possono permettersi una carneficina di lavoratori. Delle nostre famiglie, degli anziani e degli ammalati. Scaricati su una sanità pubblica al collasso già da prima.

Il bagno di sangue al Nord rischia di diffondersi in tutta Italia. Ma si continua a lavorare senza protezioni, a morire e a spargere il contagio, per i loro sporchi profitti.

Perché i sindacati si accordano con i padroni? Dove sono i politici che si dicono «dalla parte degli operai» or «prima la salute degli italiani»? Perché il governo non requisisce la sanità privata e i grandi patrimoni per affrontare l’emergenza, invece di mandare l’esercito per strada?

Questa strage ha dei responsabili.

Se è una guerra, devono essere trattati come criminali di guerra.

Rifiutiamoci di essere carne da macello e di pagare i sacrifici che ci chiedono.

Chiudere tutto! Vogliamo salario, salute e sicurezza garantiti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *